Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Se state pensando ad un viaggio nella magica Polinesia Francese, sicuramente avete preso in considerazione di volare con Air Tahiti Nui, l’unica compagnia che porta in questo paradiso.

Polinesia Francese: Rangiroa

Air Tahiti Nui è una compagnia Polinesiana che si occupa del collegamento dell’isola di Tahiti con il resto del mondo, ed in particolare con Los Angeles, Auckland e Tokyo, ma anche dei voli interni.

Noi, durante il nostro soggiorno in Polinesia Francese, abbiamo dovuto volare con Air Tahiti Nui per ben 7 tratte:
– Los Angeles- Tahiti per una durata di 9 ore
– Tahiti- Rangiroa
– Rangiroa- Tahiti
– Tahiti- Bora Bora
– Bora Bora- Moorea
– Moorea- Tahiti
-Tahiti- Los Angeles

Se si compra il pass per le Isole della Polinesia Francese, è possibile effettuare voli illimitati per la durata del pass.

Le nostre impressioni su questa compagnia derivano quindi dalla nostra esperienza diretta durante il viaggio fatto nell’estate del 2019.

BAGAGLI

In generale il bagaglio in stiva non deve pesare più di 23 kg ed il bagaglio a mano non deve superare i 10 kg. Se in possesso del tesserino da sub, sono però concessi dei kg supplementari per il trasporto dell’attrezzatura da sub.
Per quanto riguarda la rigidità sul peso dei bagagli, però, occorre fare dei discorsi separati in funzione dell’aeroporto.

A Los Angeles, un aeroporto internazionale, è stato pesato solo il bagaglio in stiva ed è stato consentito ai passeggeri di portare oltre al bagaglio a mano un piccolo zainetto. Abbiamo notato, mentre eravamo in fila per i controlli, che i parametri erano molto più generosi per i francesi ed i polinesiani.

Aeroporto Los Angeles

A Tahiti, l’aeroporto più grande della Polinesia Francese, siamo stati costretti ad imbarcare non solo il bagaglio da stiva ma anche il bagaglio a mano, in quanto per i voli successivi non vi erano cappelliere abbastanza grandi da contenere i trolley. Qui, con un rapido check-in ed una ragazza un po’ sbadata, siamo riusciti a non pagare alcun supplemento per il peso in eccesso (consideravano comunque solo 23 kg come peso consentito).

Negli aeroporti minori, che di aeroporto non avevano proprio nulla, se non le bilance per le valige, invece, ci hanno fatto alcune storie sui kg in eccesso, e siccome le hostess non parlavano un inglese molto fluente, siamo stati costretti a pagare una franchigia. La franchigia che calcolano copre già anche tutti i voli successivi, e quindi non abbiamo avuto la possibilità di svuotare i trolley e caricare gli zaini (che sarebbero potuti pesare 10 kg). In ogni caso il costo per il peso supplementare non è molto caro.

AEROPORTI: CHECK- IN, ATTESE e WIFI

Una volta atterrati a Tahiti si viene accolti dalle tipiche collane polinesiane, dal profumo di fiori e da un clima piuttosto disteso, e bisogna dimenticare l’idea di aeroporto che conosciamo.

Già a Tahiti, che come sottolineato ha l’aeroporto più grande di tutta la Polinesia Francese, i controlli sono molto più veloci e superficiali, i check in più rapidi e l’attesa non è accompagnata dai soliti negozi. In aeroporto a Tahiti, prima dei controlli, si possono trovare alcuni negozietti tipici, un bancomat, un negozio per il cambio dei soldi (vi consigliamo di cambiarli in aeroporto perché molti hotel non offrono questo servizio!), un Mc e poco altro. Una volta superati i controlli troverete solo un baretto con prezzi davvero esorbitanti. Durante l’attesa è possibile collegarsi al wi-fi dell’aeroporto, ma attenzione perché si può utilizzare per 1 ora solo una volta al mese per ogni dispositivo. Se come noi avete più scali a Tahiti, quindi, state attenti a non usarlo tutto appena arrivati.

Volare con Air Tahiti Nui

Negli aeroporti di Bora Bora, Rangiroa e Moorea, invece, non abbiamo trovato la connessione wifi. Questi aeroporti sono davvero piccoli, con zero controlli, se non quelli del deposito bagagli, e bisogna stare molto attenti a prendere il proprio volo. Nel volo da Tahiti a Rangiroa, infatti, il nostro aereo ha fatto una tappa intermedia nella quale non dovevamo scendere dal velivolo, ma se non si ascoltano bene gli annunci è facile sbagliare. A Bora Bora l’aeroporto è direttamente sull’acqua e l’emozione è davvero tanta, perché una volta scesi dall’aereo si va direttamente sulle barche per raggiungere l’ hotel.

Per quanto riguarda le attese delle coincidenze, non ci sono mai orari ben precisi. Il nostro volo da Tahiti a Rangiroa ha cambiato orario 3 volte, in quanto il personale cerca di riempire tutti i voli e raggruppare il maggior numero di persone. Chiedete sempre all’hotel di verificare gli orari dei vostri collegamenti e fatevi suggerire quando arrivare in aeroporto.

I VELIVOLI

Nella tratta da Los Angeles a Tahiti, l’aereo è piuttosto comodo. E’ presente un piccolo computerino di bordo dal quale è possibile vedere sia alcuni film (molti solo in lingua inglese o francese) sia ascoltare la musica o monitorare il viaggio. Noi abbiamo fatto questa tratta in notturna e ci sono stati dati sia una coperta che un cuscino. I pasti sono nella media, i sedili non troppo spaziosi ma abbastanza comodi.

Nelle tratte interne, invece, volare con Air Tahiti Nui non è comodissimo, ma la vista degli atolli dall’alto fa dimenticare tutte le scomodità. I voli interni sono fatti con degli aeroplani ad eliche piuttosto piccolini e senza spazio nelle cappelliere. I sedili sono davvero scomodi e stretti. Durante il volo viene offerto un succo di frutta che a noi è piaciuto molto.

Conclusioni

Volare con Air Tahiti Nui è stata per noi una bella esperienza, nonostante qualche nota negativa. Il panorama che si gode dall’alto è davvero unico e resta negli occhi e nel cuore. Gli aeroporti piccolini e senza controlli ci hanno stupito e fatto fare un salto nel passato. La gentilizza delle hostess e i loro sorrisi ci hanno fatto entrare nell’atmosfera polinesiana.
Noi siamo soddisfatti della nostra esperienza e chissà che non la ripeteremo tra qualche anno!

Voi avete mai volato con Air Tahiti Nui? Raccontateci la vostra esperienza.

A presto,

Ele e Signo

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento