Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

A Bacciardi, piccolo borgo nell’entroterra delle Marche, si trova una piccola locanda: la SlowCanda. Questo luogo, completamente immerso nella natura, è perfetto per una gita fuori porta, una camminata in mezzo al verde e un pranzo con ritmi lenti e piacevoli.

Bacciardi si trova su un crinale del Monte Nerone, e la locanda è possibile raggiungerla in auto, lasciando la macchina in cima al paesino e proseguendo a piedi per circa 100 m, o con una piacevole camminata attraversando piccoli guadi e godendo della pace della natura.

Il Borgo

Gli abitanti attuali di Bacciardi sono esattamente 7. La proprietaria della locanda, con il marito e due bimbi, una ragazza che lavora con loro, ed una famiglia in vacanza estiva. Quando si arriva si è avvolti da un clima surreale e la pace aleggia tutt’intorno. I bambini giocano e corrono per strada, i cani e i micini dei proprietari della SlowCanda, girano liberi per il paese. Sembra di tornare indietro nel tempo.

La Locanda

Immersa nel verde, luminosa e quasi completamente autosufficiente energicamente, all’interno di una casa in pietra dell’800, sorge la SlowCanda. Il nome non è casuale: nasce dall’unione di due concetti essenziali per Betty Lorenzo. Locanda perché è un alloggio per forestieri e pellegrini, Slow come lento, perché in questo luogo il tempo scorre lento.

E’ possibile pernottare presso la SlowCanda, o semplicemente fermarsi qui per pranzo o per cena. L’agriturismo serve tantissimi prodotti a km0, cucinati secondo la tradizione ma con un tocco di modernità che rende ogni piatto particolare.

Noi ci siamo fermati per pranzo, degustando degli ottimi antipasti, tra formaggi squisiti e verdurine fresche davvero deliziose, dei cappellacci buonissimi e degli strozzapreti con pesto di aglio orsino davvero buoni. I dolci ed il pane sono fatti in casa, l’acqua è presa direttamente dalla fonte. Si mangia immersi nel verde, con una vista bellissima e l’atmosfera è un po’ quella di casa. Vi consigliamo di prenotare, in quanto i posti all’aperto non sono tantissimi.

E’ possibile portare anche gli amici a 4 zampe, ma vi consiglio di farlo solo se non hanno problemi con altri cani e con i gatti… i pelosi di casa, amano girare per i tavoli a salutare i propri ospiti!

La passeggiata

Come abbiamo accennato è possibile raggiungere la SlowCanda anche con una passeggiata sul Monte Nerone. Noi, non abbiamo potuto farla in prima persona, in quanto abbiamo reputato non molto saggio attraversare i guadi aspettando Baby P.

I nostri amici, però, ci hanno raggiunto a piedi. La passeggiata è il sentiero n 8, dura circa 1 ora e mezza a salire e 1 oretta per tornare. Si attraversano 15 guadi. La passeggiata ci è stata raccontata come piacevole e piuttosto semplice, fatta eccezione per l’ultimo tratto un po’ in salita, per di raggiungere la SlowCanda. I guadi si possono attraversare saltando da un sasso all’altro, cercando di non scivolare, oppure bagnandosi le scarpe a piedi. Ci hanno detto che è adatto anche ai bambini, ma non avendolo provato non vi garantiamo nulla.

A presto viaggiatori, con altri luoghi imperdibili nelle nostre amate Marche.

Ele e Signo

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento