Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Finalmente hai prenotato il tuo viaggio in una delle isole più romantiche del Mar Egeo? Preparati a panorami bianchi e blu, a camminate con viste pazzesche e a giri in motorino. Ma cosa vedere a Santorini in 5 giorni? Eccovi il nostro itinerario.

Abbiamo visitato Santorini a fine Maggio, come piccolo assaggio del vero viaggio di nozze che sarebbe stato ad Agosto. A fine Maggio, inizio Giugno, l’isola non è molto affollata, il clima è caldo ma come in tutte le isole possono esserci giornate ventose. La sera l’escursione termica è alta, quindi ricordatevi di mettere in valigia, oltre che la crema solare, anche un giacchino.

Ma veniamo a noi, cosa vedere a Santorini in 5 giorni. 5 giorni sono perfetti per visitare questo gioiellino. Noi siamo partiti il 27 Maggio nel tardo pomeriggio, arrivando sull’isola in tarda serata perchè il volo aveva uno scalo ad Atene, e quindi il 27 abbiamo raggiunto solo un piccolo hotel nei pressi dell’aeroporto, che però non ci sentiamo di consigliarvi, e ci siamo preparati per scoprire l’isola nei giorni successivi.

Itinerario Primo giorno

Il 28 Maggio, al mattino presto, abbiamo raggiunto il nostro hotel, il Cocoon Suites Santorini, che si trova nella bellissima zona de IMerovigli ed offre una vista unica sulla Caldera. Da qui, dopo aver avuto alcuni preziosi consigli da Nana, abbiamo iniziato la nostra scoperta. Complice una giornata di sole, dopo aver lasciato i bagagli, abbiamo intrapreso una passeggiata che ci ha portati a scoprire scorci pazzeschi e a raggiungere Fira. Qui, dopo una breve pausa per rinfrescarci, abbiamo raggiunto il porto vecchio tramite la funivia, e dopo una piccola passeggiata, siamo risaliti fino al centro della città con i muli. L’esperienza è stata davvero divertente ed il prezzo è davvero contenuto. Se tanti scalini non vi spaventano, potete pensare di scendere al porto (o salire, o entrambi!) a piedi. Unico consiglio: armatevi di acqua e cappellino perchè il sole scotta!

Per pranzo ci siamo fermati in un ristorantino a Fira, con una vista spettacolare, dove abbiamo iniziato a scoprire i fantastici piatti greci. Nel pomeriggio, con calma, siamo tornati in hotel per goderci un po’ di relax vista Caldera nella nostra Jacuzzi privata. Nella zona de IMerovigli, infatti, potete trovare tantissimi hotel di lusso e localini romantici. Fira, invece, è super consigliata se volete perdervi nella vita notturna!

Itinerario secondo giorno

Il giorno seguente, dopo una ricca colazione in camera ed un po’ di relax, ci siamo persi a passeggiare per IMerovigli, scoprendo panorami mozzafiato e decidendo, all’ultimo momento, di raggiungere Skaros Rock. Se pianificate questa passeggiata, un poco impegnativa e non adatta ai passeggini, ricordatevi di mettervi scarpe comode, e non fare come la sottoscritta che era in sandali! Altra raccomandazione importante sono, nuovamente, la crema solare, tanta acqua ed un cappellino, perchè noi ci siamo letteralmente ustionati!

La passeggiata è un poco impegnativa, ma la vista ripaga di tutti gli sforzi. Nell’ultimo tratto è prevista una piccola scalata, tranquillamente fattibile per gli adulti, un poco impegnativa per i più piccoli, micidiale se soffrite di vertigini!

Nel Pomeriggio abbiamo noleggiato un comodo motorino 125 (Attenzione, serve necessariamente la patente A!!!) e abbiamo raggiunto la famosissima Oia. Qui siamo andati alla scoperta di Atlantis Books, la libreria più antica di Santorini, che all’interno è davvero magnifica, dei famosi mulini e ci siamo persi tra i negozietti di souvenir.

Nel nostro itinerario alla scoperta di Santorini in 5 giorni, non poteva di certo mancare una tappa gastronomica. Noi, sotto consiglio di Nana, abbiamo deciso di visitare la cantina Domaine Sigalas, una cantina per niente turistica e frequentata per lo più da locals. Tavolini in mezzo ad un vigneto, prodotti locali e vini di ottima qualità per un pomeriggio tra romanticismo e risate.

La sera, abbiamo deciso di vedere uno dei tramonti più rinomati di Santorini che è proprio quello che è possibile ammirare da Oia. Siamo arrivato al porto vecchio, ci siamo seduti in un localino proprio sul mare, e abbiamo gustato dei buonissimi spaghetti con l’aragosta insieme ad altri prodotti tipici. Il tramonto ha fatto da sfondo a questa giornata perfetta, e tra l’arancione ed il rosso che si incontrano, abbiamo ripreso il nostro scooter e preso la via di casa. Unica pecca? Alle 9, orario in cui tornano tutte le escursioni in barca, uscire dal porto vecchio in scooter è stata una vera impresa!

Itinerario terzo giorno

Il terzo giorno, sempre a bordo del nostro scooter, lo abbiamo dedicato alla scoperta di Pyrgos, una piccola città davvero molto carina, Megalochori, dove abbiamo visitato il cuore di Santorini, un altro dei luoghi caratteristici che ci ha suggerito Nana, Emporeio, Agios e la spiaggia nera a Nisos Thira.

Nel pomeriggio avevamo prenotato un’escursione in barca tramite l’hotel. Abbiamo passato un pomeriggio in un catamarano con altre 4 coppie alla scoperta di Akrotiri, della spiaggia rossa e della spiaggia bianca, del vulcano e della splendida vista sull’isola dal mare. Abbiamo cenato in barca con prodotti tipici, fatto il bagno e goduto di un tramonto spettacolare.

Itinerario quarto giorno

Siamo arrivati quasi alla fine del nostro itinerario di Santorini in 5 giorni. L’ultimo giorno prima della partenza lo abbiamo dedicato alla parte sud dell’isola e al relax in piscina. Siamo partiti la mattina, con il nostro adorato motorino e abbiamo raggiunto Akrotiri, dove abbiamo potuto ammirare gli scavi antichi. L’ingresso all’esposizione è a pagamento, ma se siete studenti universitari ed avete con voi il badge universitario, potete entrare gratuitamente.

Santorini in 5 giorni: Akrotiri

Dopo un tuffo nella storia di questa splendida isola, ci siamo fermati a mangiare poco lontano, in spiaggia, con una vista mare unica e un localino davvero carino. Nel pomeriggio abbiamo visitato il Lighthouse, ovvero il famoso faro a sud dell’isola, e goduto di una vista fenomenale. La strada per raggiungere il faro è breve, ma eviterei di consigliarvi i sandali con il tacco!

  • Santorini in 5 giorni: Akrotiri
  • Santorini in 5 giorni: Akrotiri

Dopo aver concluso il nostro giro siamo tornati in hotel, dove abbiamo fatto un bel massaggio di coppia e goduto del relax vista caldera nella nostra piscina privata. La sera avevamo prenotato una cenetta in un locale a IMerovigli e abbiamo visto l’ennesimo tramonto stupendo che offre quest’isola, mangiato cibo ottimo e bevuto del buon vino.

Il quinto giorno, dopo una bella colazione e un breve tuffo in piscina, siamo andati in aeroporto per tornare a casa, con la promessa di tornare in quest’isola bianca e blu tra relax e tramonti romantici.

Come avete potuto vedere, i nostri itinerari alla scoperta di Santorini in 5 giorni sono stati all’insegna del relax, del romanticissimo e della cultura dell’isola. Abbiamo visto tantissimi luoghi e fatto esperienze bellissime, senza fretta e senza correre. Se cercate una vacanza rigenerante, direi che 5 giorni a Santorini fanno proprio per voi!

Siete mai stati su quest’isola? Quali sono i vostri consigli? Fatecelo sapere nei commenti!

A presto,

Ele e Signo

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento