Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Ci siamo ripromessi di ricominciare a viaggiare esaltando la bellezza della nostra regione. E così, primo weekend di giugno, approfittando del ponte, abbiamo deciso di partire in camper per riscoprire le Marche.

marche in camper

Le Marche offrono tantissime possibilità, dal mare alla montagna, dalle colline a distese in pianura. Parchi naturali, borghi e città d’arte. La scelta è davvero ampia, e girarle in camper è un ottimo modo per unire più tappe in un’unico piccolo viaggio.

Siamo stati via 3 giorni, partendo il sabato con calma e rientrando a Pesaro il lunedi nel tardo pomeriggio. In questi giorni abbiamo visto luoghi meravigliosi e fatto camminate bellissime. Il nostro itinerario di questi giorni è Dog Friendly, in quanto anche Dock era in viaggio con noi. Ma andiamo con ordine.

Siamo partiti da Pesaro per raggiungere l’Abbadia di Fiastra, un luogo immerso nel verde davvero bellissimo. Qui, abbiamo parcheggiato il camper nell’aria di sosta dell’Abbadia e abbiamo passato il pomeriggio e la notte.
Le attività che si possono fare sono tantissime. Oltre a visitare l’Abbadia, ci sono passeggiate di diverse difficoltà adatte sia a chi viaggia con i bambini ( e con i passeggini), sia a chi è un camminatore esperto. E’ possibile fare escursioni in mountain bike, o addentrarsi nel bosco (accesso vietato ai cani perché è un’area protetta). Nei pressi del parcheggio, trovate anche un piccolo negozietto con prodotti locali che fa ottimi panini a dei prezzi davvero competitivi.

abbadia di fiastra

La mattina seguente, siamo partiti con calma e abbiamo raggiunto la Madonna dell’Ambro, un Santuario immerso nel verde dei Sibillini. L’interno della Chiesa è davvero molto suggestivo e noi, con Dock, abbiamo fatto i turni per visitarlo. Successivamente abbiamo intrapreso la passeggiata che costeggia il Santuario da dove è possibile ammirare tantissime cascatelle, e raggiungere il punto esatto in cui la Madonna apparve alla pastorella Santina. La passeggiata è semplice e adatta anche ai più piccoli. Il primo tratto si può fare anche con i passeggini senza alcun problema.

madonna dell'ambro

Dopo pranzo, abbiamo lasciato la Madonna dell’Ambro e ci siamo diretti al Monte Sibilla, per fare la passeggiata che porta alla gola dell’infernaccio, ma complice il maltempo, ci siamo fermati dopo solo 4 km. Anche in questo caso, la passeggiata è molto bella ed immersa nella natura.

Abbiamo dormito in un camping molto carino e il giorno seguente siamo ripartiti verso casa. Sulla via del ritorno, ci siamo fermati a Monte San Martino, un piccolo borgo davvero suggestivo, con una terrazza bellissima, e poi abbiamo fatto una piccola tappa a Fermo. Da qui abbiamo raggiunto la Cantina Centanni, e poi siamo tornati verso casa.

monte san martino

Questi giorni in camper alla scoperta delle Marche sono stati davvero molto belli e rilassanti. Siamo stati immersi nel verde, abbiamo respirato aria fresca e visto luoghi bellissimi.

Non vediamo l’ora di ripartire per esaltare le bellezze che offre la nostra regione.

A presto con il racconto di tutte le tappe nel dettaglio,

Ele e Signo

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento