In viaggio con i bambini: parola di Anna

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

La cosa che più ci arricchisce in questo viaggio chiamato vita sono, secondo me, i ricordi ed io ho sempre lavorato per costruire nei cuori dei miei bambini ricordi che facessero loro compagnia nei momenti di solitudine. I ricordi possono farci sentire importanti anche quando tutto sembra andare storto. Ci ricordano sempre che l’amore della nostra famiglia ce lo portiamo nel profondo dei nostri cuori, ovunque saremo, un profumo, un gesto, un panorama ci ricorderà i momenti vissuti insieme e ovunque ci sentiremo a casa.

E’ per questo che ai nostri bambini abbiamo regalato viaggi ogni volta che abbiamo potuto, da quando erano solo un fagiolino nel mio grembo ad oggi, i viaggi di famiglia sono sempre stati il nostro momento speciale. I viaggi sono per noi il momento unico in cui ognuno di noi trova il suo posto, ed il momento magico in cui vederci insieme mi riempie il cuore di gioia e serenità.

viaggio in camper con bambini

Oggi mi è stato chiesto di ricordare i tre viaggi che porto nel cuore, ma prima voglio raccontarvi come abbiamo sempre viaggiato con due bimbi.

Io credo che, soprattutto con i bambini, sia indispensabile organizzare dei viaggi con mete accattivanti per gli adulti ma che tengano in considerazione anche le esigenze dei più piccoli. Ecco perché noi abbiamo spesso scelto di viaggiare in camper.

viaggio in camper con bambini

Pensate alla lumachina che viaggia lentamente portando con se la sua casina e tutto ciò che le necessita:
quando è stanca si racchiude e si ferma a riposare, quando piove si ripara sotto una foglia e quando ha
voglia di spostarsi lo fa lentamente gustandosi il viaggio e fermandosi dove le sembra valga la pena.

Ecco, il viaggio in camper è così: si parte con una meta ben precisa, si organizza l’itinerario e le singole tappe
tenendo conto delle aree di sosta o dei campeggi, ma lungo il tragitto, se si vede un paesino interessante o
si è stanchi di guidare, ci si ferma e ci si riposa perché non è indispensabile attenersi al programma. La bellezza di sentirsi liberi e felici, di godere non solo della meta ma dell’intero viaggio, plasmando ogni tappa al momento, secondo la volontà e la necessità di tutti i viaggiatori, bambini compresi!

Ma come si organizza un viaggio in camper? Oggi sicuramente è più semplice, c’è internet con siti che
elencano aree di sosta, campeggi, itinerari di chi ha già percorso quella strada, suggerimenti e consigli. Ma, immaginatevi due ragazzi poco più che ventenni, un vecchio camper usato, un libro di campeggi grande come un dizionario di latino, le guide del touring, lo stradario e la voglia di scoprire il mondo. Eccovi svelati gli ingredienti per la nostra partenza. E’ stato facile? No. Ci si fermava, si chiedevano informazioni per strada tra inglese maccheronico e francese arrugginito. Ma i ricordi che abbiamo costruito, i meravigliosi posti scoperti solo perché la strada presa era quella sbagliata, ci hanno arricchito e regalato momenti unici.

Forse è proprio viaggiando in camper che ho imparato che la deviazione dalla strada programmata va vista come un’opportunità e non come un ostacolo.

viaggio in camper con bambini

Ah… dovevo scrivere delle mie tre mete del cuore? Ammetto che, ripercorrendo tutti i ricordi, non è stato facile scegliere quale meta mettere al secondo e al terzo posto mentre non ho dubbi sul viaggio che occupa il primo gradino di questo podio. Il primo posto nel mio cuore è riservato ad un viaggio fatto due volte, e ricordato almeno mille. Siamo stati in questo posto per la prima volta nel lontano 2006, con i miei bambini ancora piccoli, e poi ben 11 anni dopo, per un viaggio regalato a noi proprio da loro.
Ma per oggi ho scritto anche troppo. Vi aspetto nei prossimi post per scoprire gli itinerari che mi hanno conquistata.
A presto,
Anna


Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento