Crescia di Pasqua: la nostra ricetta

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Questa quarantena ci ha fatto mettere da parte per un po’ i nostri viaggi e ci ha visto affinare le nostre abilità in cucina. Tra ricordi della Polinesia Francese, di Santorini e New York, abbiamo scoperto nuove passioni. Signo adora impastare e riempie la nostra casa con i profumi quasi ogni giorno. Vista la vostra curiosità sulle ricette che prepariamo, nasce questa rubrica: Viaggi in Cucina. La prima ricetta che vi proponiamo è la Crescia di Pasqua.

La Crescia di Pasqua è una preparazione salata tipica della nostra zona durante il periodo Pasquale…anche se io l’adoro tutto l’anno. La mattina di Pasqua, ogni Pesarese che si rispetti, prepara la propria tavola con uova benedette, crescia di Pasqua, salame, pecorino e ovviamente le uova di cioccolato… così da iniziare la giornata leggeri.

Ricetta crescia di Pasqua

Le ricette per la Crescia di Pasqua sono davvero tantissime e ogni nonna ha la sua versione, quindi quella che vi proponiamo oggi è la nostra ricetta, ma siamo curiosissimi di sapere se conoscevate questo piatto e le vostre varianti!

Pronti…Iniziamo.

Per la spesa:

– 5 uova
– 100 g Parmigiano Reggiano gratugiato
– 50 g Pecorino gratugiato
– 500 g Farina
– Latte
– 5 scacchi di Lievito di birra
– Olio EVO
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di latte tiepido. Intanto mettere la farina a fontana e aggiungere parmigiano, pecorino, sale, pepe e nel centro le uova, il lievito disciolto nel latte e mezzo bicchiere di olio EVO. A questo punto non resta che impastare bene bene il tutto e mettere in un contenitore da forno stretto e alto. Lasciamo l’impasto a lievitare per almeno 4 ore in un luogo asciutto e caldo, e successivamente inforniamo in forno ben caldo a 170°C per circa 1 ora.

Una delle varianti che adoriamo, prevede l’aggiunta di noci all’impasto.

La vostra casa profumerà di buono per qualche ora e il vostro palato vi ringrazierà. Fateci sapere se provate questa ricetta deliziosa, tipica delle nostre zone! E se mentre la mangiate volete viaggiare con la fantasia, non perdetevi il video del nostro ultimo viaggio!

A presto con altri gustosissimi piatti,

Ele e Signo

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento