Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Durante il nostro weekend in giro per le Marche, abbiamo visitato la Riserva Naturale Abbadia di Fiastra. Ci eravamo stati diverse volte, ma sempre di passaggio, in questa occasione invece ci siamo appoggiati nell’area camper situata affianco all’Abbadia e ci siamo goduti il verde e la quiete.

abbadia di fiastra

L’area di sosta è tenuta molto bene ed è dotata di bagni con docce (che noi visto il periodo abbiamo preferito non usare) e piazzole doppie delimitate da siepi. E’ possibile attaccarsi alla luce e effettuare il camper service.

Appena arrivati, complice la bella giornata abbiamo sistemato sull’erba sedie e tavolino ed abbiamo pranzato all’aperto godendoci la natura e la tranquillità. Dopo pranzo, un piccolo momento di relax e poi siamo partiti alla scoperta di questo posto meraviglioso.

La Riserva Naturale Abbadia di Fiastra nasce per proteggere le terre appartenute ai monaci cistercensi. All’interno dell’Abbadia vivono ancora i monaci ed è proprio la loro presenza a consentire ai visitatori di immergersi in una suggestiva atmosfera di spiritualità.

In questo luogo è ancora possibile godere di un ambiente accogliente ed armonioso, espressione di un rapporto equilibrato tra uomo e natura.  La Riserva Naturale, grazie a tutto questo, rappresenta quindi un bene che va vissuto nel suo insieme, ma anche salvaguardato e gelosamente custodito.

Dall’Abbadia di Fiastra partono diversi percorsi che sono stati recentemente riorganizzati e prevedono spazi riservati ai pedoni, ai ciclisti e a chi ama andare a cavallo.

Gli operatori della protezione civile, molto gentilmente ci hanno dato indicazioni, anche sull’accesso per Dock, che può tranquillamente camminare sul selciato davanti all’abbazia ma non nelle aree verdi, mentre può tranquillamente passeggiare nei percorsi pedonali  purchè tenuto al guinzaglio. L’accesso ai nostri amici a 4 zampe è vietato nella zona di Riserva completa.

Dai cartelli molto chiari vediamo che si può scegliere tra diversi sentieri natura: La Selva – Il Lago le Vene – Il bosco e il fiume ed infine il Fiastra tra l’Abbadia e la città romana.

cartina fiastra

Noi optiamo per il Lago le Vene e percorriamo in totale tranquillità il circuito ad anello che costeggia il lago e offre anche punti di osservazione della fauna. Dock si diverte tanto ad annusare ogni cespuglio mentre noi ci beiamo della natura e del paesaggio.

La passeggiata è tutta pianeggiante, quindi adatta a tutti anche ai passeggini, costeggia il lago e si snoda tra piante e arbusti ed i circuiti sono tutti ad anello per cui ti riportano esattamente da dove sei partito.

La serata trascorre tranquilla, tra una partita a burraco e qualche chiacchiera, e l’ora della nanna arriva presto. La notte passa serena, l’area di sosta è silenziosa e l’aria fresca ci avvolge.

Vi consigliamo di visitare questo luogo, adatto a grandi e piccini, agli amici a 4 zampe e non, agli amanti delle passeggiate ma anche della mountain bike. E’ un piccolo gioiello presente nella nostra regione, che va preservato e conosciuto!

A presto,

Ele e Mamma Anna

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento