Cantina Clarabella: Franciacorta che passione

Ciao Viaggiatori,

vi abbiamo già raccontato del nostro magnifico soggiorno presso il B&B Cascina Clarabella. In quelle giornate abbiamo avuto l’occasione di visitare anche i vigneti e la cantina della cooperativa.

La produzione

Clarabella produce Franciacorta biologico. In una semplice frase ho racchiuso tantissimi concetti. Franciacorta definisce non solo un vino, ,ma anche un territorio, una tipologia di vigneti, tra cui Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, ed un metodo di produzione. Per la produzione del vino, Clarabella aderisce al Consorzio per la tutela del Franciacorta. Per ottenere un prodotto denominato “Franciacorta” è necessario applicare il Disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita “Franciacorta”. Infatti il metodo di produzione consente solamente la rifermentazione in bottiglia.

Clarabella ha scelto il biologico sin da principio perché insito nella sua mission:

valorizzare le risorse deboli.

La cantina

La cantina della cooperativa è piuttosto piccola, ma produce un buon prodotto, tanto che il Dosaggio Zero Essenza DOCG è stato premiato nel 2014 da AIS Lombardia ed i loro vini sono stati inseriti nel 2015 nella guida ViniPlus 2015.

La produzione deve rispettare il disciplinare di produzione Franciacorta ed è portata avanti dai ragazzi della cooperativa e dai volontari, supervisionati da un enologo.

 

Le uve una volta raccolte vengono pressate tramite una pressatura soffice per mantenere alta la qualità del prodotto, anche a discapito della resa di produzione. Il succo raccolto viene messo a fermentare in cantina e poi imbottigliato per lasciare agire i lieviti, responsabili degli aromi tipici del Franciacorta. A seconda del periodo di affinamento, ovvero del periodo che passa tra l’imbottigliamento e la sboccatura, si possono classificare diverse tipologie di franciacorta: Franciacorta (18 mesi), Franciacorta millesimato (30 mesi) e Franciacorta riserva (60 mesi). Secondo il disciplinare è possibile produrre anche Franciacorta Satèn e Rosé, caratterizzati rispettivamente da una minore pressione in bottiglia, inferiore a 5 atmosfere, che ne determina la peculiare morbidezza gustativa e da un colore rosato ed un sapore fine e delicato.

I vini che abbiamo avuto occasione di assaggiare sono

Entrambi questi prodotti ci hanno colpito, e li abbiamo acquistati. Noi abbiamo scelto inoltre di acquistare:

Cliccando questo link potrete accedere a tutti i prodotti della cantina.

Se decidete di visitare la cantina, durante il vostro soggiorno vi consigliamo assolutamente di prenotare. In questo modo potrete fare una degustazione guidata e a richiesta lo chef potrà deliziarvi con dei finger food. Se cercate l’occasione giusta per un weekend sul lago d’Iseo, non possiamo non consigliarvi il weekend del 15 e 16 Settembre, per il Festival in cantina! Per saperne di più, potete collegarvi a questo link.

Se vi fidate così tanto di noi e decidete di acquistare online, potete cercare quale sia il rivenditore più vicino a voi qua, oppure contattare Cascina Clarabella.

Che dire, per noi la visita in cantina e la degustazione, sono stati una bella conclusione per il nostro soggiorno a Cascina Clarabella. Avevamo avuto l’occasione di assaggiare alcuni prodotti anche durante la nostra cena da Centottanta- cantina e cucina e già ci eravamo innamorati del Brut. Sicuramente è una bella occasione anche per fare scoprire ai bambini  l’arte della produzione del vino e per passare una giornata tutti insieme in allegria!

A presto viaggiatori,

Ele e Signo

Lascia un commento