L’esperienza di Ivan in Messico

Ciao viaggiatori, eccomi di nuovo ospite di About My travel,

L’ultima volta vi ho raccontato qualcosa di me, ora vorrei raccontarvi un mio viaggio. Oggi vi racconto il viaggio in Messico, che ho fatto nel 2013.

Sono sempre stato affascinato dai luoghi esotici e lontani, e come vi ho raccontato nel post precedente, sono un viaggiatore nato e viaggiare per me è proprio una necessità. Nel 2013 ho avuto l’opportunità di partire per il Messico per una nuova esperienza di vita e di lavoro. Come mi è stata fatta la proposta, chiusi le valigie e partii per l’altra parte del mondo. Non avevo molto idea di quello che mi avrebbe aspettato. Sapevo solo che avevo voglia di cambiare e che partire era per me la cosa giusta. Così con i miei fedeli compagni, il trolley e la valigia, atterrai a Cancun.

Mollare tutto e partire per l’altra parte del mondo, non è una decisione da prendere a cuor leggero, ma io ero convinto di quello che stavo facendo ed ero davvero pieno di energia ed entusiasmo. Forse è proprio questa la mia forza: affrontare ogni cosa con entusiasmo e superare i miei limiti. Perché partire da solo alla scoperta del Messico è una bella prova da affrontare!

messico 4.jpg

Una volta atterrato mi sono recato a Isla Mujeres, dove la ragazza di un mio amico mi è venuta a prendere con una golf car. Essì perché in Messico le automobili non vanno di moda. Lì quasi tutti possiedono una golf car. In me è nato subito un sorriso e ho capito che mi sarei innamorato subito di questo Stato.
Prima tappa? Manco a chiederlo, amici viaggiatori, Tequila di benvenuto! La Tequila infatti è un alcolico tipico messicano, e ce ne sono per tutti i gusti. Io vi consiglio di provarle tutte, da quella con il verme a quella con lo scorpione, ma di non perdervi assolutamente quelle invecchiate in barili. Sono prelibatezze uniche, da provare per una vera esperienza Messicana!

La prima giornata in Messico è volata, e con il sorriso sulle labbra e il cuore più leggero sono andato a dormire, consapevole che questa esperienza sarebbe durata a lungo e avrebbe cambiato la mia vita!

Infatti stetti in Messico per 6 mesi di fila, senza mai uscire e tornare a casa.
Il loro stile di vita è totalmente differente dal nostro, il loro motto potrebbe essere “KeepCalm and No Stress!”. Perché? In Messico non esiste fare le cose di fretta o essere stressati. Il relax ha riempito le mie giornate, tanto che al mio ritorno in Italia, mi ci volle parecchio per riabituarmi al ritmo europeo!

Il Messico è ricco di posti fantastici, che riempiono gli occhi ed il cuore. Se decidete di andare in questo bellissimo Stato non potete perdervi assolutamente la costa Maya, un concentrato di mare cristallino e monumenti storici millenari, Merida, una meta culturale che ospita una delle cattedrali più antiche del Sud America ed il Museo Frida Kahlo.

Alcune zone del Messico sono super attraenti, perché gli abitanti parlano ancora il maya moderno come prima lingua. Questa lingua è davvero super affascinante ed è impossibile non rimanere incantati nell’ascoltarla!

Ogni paese del Messico ha una storia alle spalle da raccontare ed è ricco di posti da vedere. I messicano sono in genere solari ed accoglienti, e una caratteristica che mi ha colpito profondamente è la loro voglia di vivere nonostante la povertà. I loro sorrisi entrano nel cuore. Così come la loro cultura culinaria. Un consiglio da viaggiatore? Diffidate sempre dai locali turistici. Il miglior messicano della mia esperienza l’ho mangiato a Isla Mujeresin un localino che visto da fuori sembrava tutto tranne che un “ristorante”. Da fuori sembrava un garage, nulla di più, con 4 tavolini all’interno e due all’esterno, coperti da ombrelloni scoloriti. Ma una volta che arrivava la tua ordinazione, non potevi che innamorarti del posto. I sapori sono autentici, i colori fantastici ed abbinamenti che fanno davvero concorrenza a chef stellati. Il tutto per pochissimi pesos. Io, personalmente, con €2.20 mangiavo il piatto della casa e mi alzavo ogni volta pieno e soddisfatto.

messico 5

Però, il Messico, nei villaggi turistici non è una meta a buon mercato. Nella mia esperienza, per 10 giorni in un villaggio all inclusive, non è possibile spendere meno di € 1300/1400. Il segreto per risparmiare è sicuramente giocare d’anticipo! Prenotando con largo anticipo, infatti, è possibile risparmiare sia sui voli sia trovare offerte nei vari villaggi. Ma, vi consiglio ancora di più, di fare un’esperienza autentica, e magari possiamo costruirla insieme!

E a tutti quelli che mi chiedono se il Messico è pericoloso, rispondo che lo è come tutti i posti del mondo. L’importante è frequentare i posti giusti, ed essere informati!

Per ora è tutto viaggiatori,

Non dimenticatevi di partecipare al contest #aboutmytravel1k per non perdere la possibilità di vincere due biglietti per Juventus-Sampdoria, e di contattarmi per qualsiasi dubbio!

A prestissimo con il racconto di altre avventure!

Ivan ed Ele

Lascia un commento