Dubai: Tra grattacieli ed antichi tesori

E’ il primo dell’anno, ma la nostra sveglia non ci fa sconti. Alle 9.00 suona, perché abbiamo prenotato la visita al Burj Khalifa per questa mattina. Ci alziamo, e dopo una bella doccia rinfrescante, scendiamo per fare colazione ed uscire alla scoperta di questa città.

Decidiamo di muoverci in metro. A Dubai, le distanze sono davvero davvero grandi, e mentre a New York è possibile girare comodamente a piedi nonostante i grandi spazi, qua non è possibile. La metropolitana, però, non è male. Per raggiungere alcuni luoghi, anzi, ve la consiglio proprio. L’abbonamento giornaliero costa circa 5 euro a testa e si può prendere la metro tutte le volte che si vuole.

La fermata della metro è davvero vicina al nostro hotel e in una mezz’oretta scendiamo al Dubai Mall, il mega centro commerciale che sorge vicino al Burj Khalifa. Attraversiamo in Dubai mall che ancora è chiuso, ed usciamo per restare ammaliati dalla bellezza del Burj Khalifa. Oggi il cielo è azzurro, senza neanche una nuvola e questa struttura metallica riflette i raggi solari. Uno spettacolo.

IMG_5370-2301932314-1519217426701.jpg

Per trovare l’ingresso del Burj Khalifa dobbiamo chiedere indicazioni, perché una volta usciti ce lo vedevamo di fronte ma non sapevamo proprio come raggiungerlo. In realtà è molto semplice. Basta rientrare all’interno del centro commerciale e proseguire fino in fondo. Cosi ci si trova proprio di fronte alle biglietterie.

Noi abbiamo fatto il biglietto online, che ci ha permesso di saltare la fila ed accedere direttamente all’attrazione. Anche in questo caso, non è consentito salire fino in cima, e la vista dall’alto è un po’ rovinata dalle vetrate. Anche la piccola zona a terrazza, che è visitabile, è completamente chiusa ai lati da vetrate altissime. Diciamo che non ci ha entusiasmato troppo.

Finita la visita, ci dedichiamo ad un po’ di shopping…si fa per dire! I prezzi a Dubai non sono poi tanto convenienti! Diciamo che girovaghiamo e curiosiamo qua e la. Dentro questi centri commerciali si trova proprio qualsiasi cosa. Raggiungiamo la fontana dei tuffatori, che è davvero immensa e ci perdiamo, incantati, davanti ad una delle vetrate dell’acquario. Squaletti, razze e tanti pesciolini che fanno da sfondo.

Una volta visitato il Dubai Mall, decidiamo di fare un giretto al Souk Al Bahar, e poi di vedere lo spettacolo delle fontane che durante la mattinata fa due spettacoli. Il primo é alle 13.30, mentre il secondo verso le 14.00.

All’uscita del visitato il Souk, ci rendiamo conto che i posti in prima fila per vedere lo spettacolo sono già tutti occupati. Guardando verso l’alto però ci accorgiamo che ci sono dei baretti che hanno le terrazze che si affacciano proprio sulle fontane. Rientriamo di corsa, saliamo al secondo piano e prima di entrare leggiamo il menù per assicurarci di non spendere un patrimonio. I prezzi sono accettabili e nella norma per Dubai. Così entriamo e chiediamo un tavolo all’esterno.

La vista sulle fontane è unica. Ordiniamo due insalate e della coca-cola ghiacciata. Oggi è davvero troppo caldo. Lo spettacolo inizia puntualissimo e dura circa 3 minuti.

C’è chi sostiene che siano più belle di quelle di Las Vegas, io non ne sono sicura. Sono decisamente diverse, quello si!

Usciamo dal Mall e prendiamo la metro per raggiungere la città vecchia, che sorge al di là del Creek. Come scendiamo dalla metro ci mettiamo alla ricerca del mercato delle spezie. E’ un luogo super colorato con profumi decisamente orientali. Si trova di tutto, ma i prezzi non sono tanto convenienti. Io ho comunque deciso di portare a casa dello zafferano e del curry che sono davvero molto saporiti, completamente diversi da quelli che si possono acquistare in un supermercato qua in Italia, e dei datteri che il babbo Sergio ha decisamente gradito. Sono spariti in pochissimi giorni. Dal mercato delle spezie ci spostiamo al mercato dell’oro. E’ decisamente un’ostentazione della ricchezza. Tiare e collane con pietre preziose, anelli e orologi. 8d6e244a-6bc8-460d-b08a-7247544a2bb1

Guardare è sicuramente divertente ma acquistare è fuori dalla nostra portata. Decidiamo di concludere il giro con una gita nelle barchette di sambuco. Ci dirigiamo al piccolo porticciolo da dove partono sia mini-crociere di gruppo sia giri in barche private. IMG_5436

Dopo aver contrattato un po’ il prezzo, riusciamo a salire su una barca singola per meno di 200 dirham che ci farà fare un giro di circa 40 minuti. La gita scorre tranquilla ed è possibile vedere la città da un’altra prospettiva.

Una volta finito il giro, chiediamo al signore di lasciarsi sull’altra sponda del Creek, verso la nuova Dubai. E’ molto curioso notare come sulla sponda della Dubai moderna stiano costruendo, e non ricostruendo!, edifici antichi. Lasciamo il Creek alle nostre spalle e ci dirigiamo verso la stazione degli autobus. La nostra prossima meta è la Jumeirah Mosque, una delle moschee più belle di Dubai. Decidiamo di raggiungerla in taxi per comodità. Come arriviamo a Jumeirah 1 e ci troviamo di fronte a questa moschea rimaniamo molto affascinati dalla sua bellezza. E’ davvero immensa e unica.

Il pavimento bianco lucido riflette la moschea che sembra galleggiare sull’acqua. Purtroppo le visite sono consentite solo al mattino presto e durano circa un ora. Il costo è di circa 20 dirham e ovviamente le donne devono indossare vestiti consoni e copricapo.

Dopo aver fatto un giro nel giardino esterno della moschea veniamo attratti da un gran numero di persone che attraversano la strada. Decidiamo di seguirle e vedere dove vanno tutti. Arriviamo su una delle spiagge di Jumeirah, piena di attività da fare al mare, come gonfiabili e moto d’acqua, e localini che si affacciano sull’oceano.

 

Passeggiamo lungo il bagnasciuga e ci godiamo un tramonto molto romantico. Scegliamo di provare un ristorantino con cucina tipica giapponese e ci gustiamo del sushi davvero ottimo.

Finita la cena raggiungiamo un taxi e torniamo in hotel. Resta ancora tanto da scoprire di Dubai, ma la nostra impressione è che sia bella ma molto finta. Sembra un po’ di stare nel gioco del monopoli. Speriamo di ricrederci domani.

Anche questa giornata è finita…A presto con un altro giorno a Dubai!

Ele

Lascia un commento