I Grandi Parchi

E’ iniziato il nuovo anno, ed è il momento di lasciare Las Vegas e incominciare la scoperta dei Parchi. Prima di raccontarvi la nostra bellissima esperienza, ho deciso di darvi qualche consiglio.

Noi non abbiamo fatto la tessera dei parchi, che consente ingresso a più parchi per un anno, perché due dei tre parchi che abbiamo scelto di vedere non erano compresi. Infatti nell’Annual Pass dei parchi nazionali, non sono incluse le riserve indiane, tra cui Monument Valley e Antelope Canyon. Perché? Perché le riserve non sono gestite dal  National Park Service, ma dagli indianii (Navajo, Hualapai o altri). Prima di partire, quindi, informatevi bene sui parchi che volete visitare. Alcune agenzie, come la mia preferita (Atelier del viaggiatore), offrono le tessere a dei prezzi più convenienti. Senza tessera noi abbiamo speso 20€ per la Monument Valley e il parco di Zion e 30€ per il Grand Canyon. Si, visitare i parchi non è poi così economico!

IMG_5698

Per visitare i parchi il mezzo più comodo è ovviamente la macchina. Al momento della scelta ricordatevi che visitate riserve naturali, e le strade sono spesso ricche di buche e sterrate. Meglio scegliere una macchina alta, anche se noi abbiamo visto degli italiani (strano!) fare due parchi insieme a noi in maggiolino! Inoltre se il vostro viaggio si terrà in inverno il rischio neve è alto. Al Grand Canyon erano -3°C quando siamo andati noi, con un vento gelido che ricordo benissimo.

In quasi tutti i parchi sono organizzate visite guidate. Noi abbiamo preferito girare da soli, sia al Grand Canyon che alla Monument Valley, ma se avete tempo, e magari capitate d’estate, potete gustarvi le passeggiate a cavallo o qualche scalata. Per quanto riguarda l’Antelope Canyon, avevamo prenotato online la visita. Ci sono diverse agenzie che si occupano della visita dell’Upper Antelope Canyon. E’ suggerito andarci quando il sole è alto, perché così ci si può godere i migliori giochi di luce.

Per gli alloggi, nei parchi, non ci sono tante scelte. O si decide di alloggiare all’interno del parco (noi alla Monument Valley ci siamo fermati al The View. Vi racconterò prossimamente la nostra esperienza!), o si dorme nelle città vicine (e ci sono un po’ più di possibilità, anche se non tante!).

IMG_6151

In ogni parco si trovano dei rifugi per fare colazione, pranzare o cenare, ma se visitate il parco in macchina potrete anche decidere di fare un picnic fai da te (freddo permettendo!). Noi abbiamo fatto colazione all’interno del Grand Canyon e i prezzi risultano piuttosto accessibili.

Come dicevo prima, siamo andati nei parchi in inverno e il freddo qua si fa sentire. Quando preparate la vostra valigia pensate che le temperature sono davvero basse. Attrezzatevi bene per godervi l’esperienza al massimo. Meglio essere un po’ bruttine, un po’ omino michelin, che non poter scendere dalla macchina perché si rischia il congelamento!

In inverno non siamo riusciti ad avvistare tanti animali, a parte al parco di Zion (imprevisto!). Qui abbiamo visto qualche cerbiatto. Però lo spettacolo di ogni parco è unico e ne vale veramente la pena.

Tra la visita del parco e la meta successiva vi andrà via tutta la giornata. Un giorno per ogni parco è necessario, anzi è proprio il minimo, quindi non cercate di riempire troppo la giornata. Ricordatevi che le distanze in America sono grandi, e la stanchezza si fa sentire. Inoltre, cosa da non sottovalutare, lungo il percorso, a noi è capitato spessissimo di fare soste panoramiche. I paesaggi sono talmente belli che ti invitano a prenderti un po’ di tempo per essere ammirati. Dopotutto sei in vacanza ed è giusto fare con calma!

Viaggiatori, con i consigi, per ora, ho finito! Ci vediamo nel prossimo post per raccontarvi i Grandi Parchi visti da noi!

A presto,

Ele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: