In viaggio con Dock

Gli amici non si abbandonano. É per questo motivo che porto Dock in viaggio con me tutte le volte che posso. Ovviamente però il viaggio non deve far soffrire il cane. Quindi quando sto per organizzare un viaggio le domande che mi faccio sono:
1. la meta é adatta a essere raggiunta tutti insieme?IMG_6990 Si parte insieme e si torna insieme, dice sempre Babbo Sergio. Verissimo. Se il viaggio é in macchina, camper o in nave dove le soste sono su misura del cane che non é costretto per molte ore in spazi ristretti la risposta é SI. In aereo il cane può viaggiare ma io personalmente non me la sento di portarlo. Infatti costringerei il cane  a stare per molte ore senza di me (i cani di taglia media e grande non possono salire in cabina), in un trasportino e lo sottoporrei a tanto tanto stress inutile. In questo caso se la meta si può raggiungere in un altro modo e sono disposta a cambiare L’itinerario Dock viene con me, altrimenti mi organizzo per lasciarlo con i miei genitori o ai miei nonni.

2. Sono disposta ad organizzare la vacanza su misura del mio amico a 4zampe? Purtroppo i cani non sono ammessi ovunque. Un esempio? In Sardegna possono andare solo in alcune spiagge appositamente adibite ai cani (ovviamente non spettacolari come le altre) oppure nelle strutture a pagamento stando fermi immobili o sotto al lettino o sopra a patto che ci siano degli asciugamani (ci sono alcune piacevolissime sorprese come i giardini di cala brandinchi). Se il cane viene con noi, non ha senso lasciarlo tutto il giorno a casa o in hotel o dentro al camper. É ragionevole che rimanga da solo qualche ora in qualche giornata, ma credo sia inutile portarlo per lasciarlo solo. Dunque se siete pronti a scoprire le strutture idonee al cane, a cambiare i vostri orari per lasciarlo solo il minor tempo possibile e a divertirvi magari con attività alternative preparate le valigie!

3. Prima di partire é necessario informarsi molto bene. Per alcuni luoghi servono vaccinazioni particolari o profilassi speciali per proteggere il nostro cucciolo. Per l’estero serve sempre l’antirabbica e il passaporto canino. Per l’Italia l’antirabbica é consigliata se si va verso il confine o nei boschi. Per la Sardegna é necessario fare una profilassi prima di partire é prima di tornare per proteggere il nostro cane, ma anche gli altri cani, da particolari zanzare presenti nell’isola. Le leggi cambiano di continuo e quindi é bene informarsi a fondo. E informarsi in anticipo. L’antirabbica per essere valida deve essere stata effettuata almeno 21 giorni prima.

Insomma viaggiare con animali al seguito non é proprio una passeggiata.  Dock é arrivato a casa a Maggio 2018 e quest’anno é venuto con noi in Sardegna per un mese. Più avanti vi racconterò la Sardegna con i nostri amici a 4 zampe. Verrà con noi questo weekend in camper. Abbiamo progettato questi giorni in giro per parchi e boschi così da divertirci tutti e 3. Quando organizziamo scampagnate di un giorno é sempre il benvenuto. Però, se devo portare con me il cane per farlo soffrire, per lamentarmi, non godermi la vacanza e non godermi il cane allora penso ci siano altre soluzioni.

Voi avete viaggiato con i vostri amici a 4 zampe? Scrivetemi le vostre esperienze e i vostri consigli!
A presto,

Ele e Dock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: