Weekend a Torino

Turismo sportivo?! Perché no! Sarà che quando ero più piccola la mia famiglia organizzava sempre qualche giorno di vacanza in funzione del luogo dove si tenevano gli italiani di pattinaggio. Ma ogni occasione è buona per un weekend in viaggio.
Una cosa che non sapete: io e Signo siamo due juventini convinti. Torino, Glasgow, Roma, Cesena, Milano… siamo andati a spasso qua e là con la scusa di vedere la partita. Poi quest’anno abbonamento all’Allianz Stadium. Amo Torino quindi qualche giorno in questa città non mi dispiace affatto.

Siamo partiti da Pesaro verso le 11 pronti per 4 ore e 30 minuti di viaggio. Le ore di viaggio al posto di diminuire aumentavano sempre più, e dopo 3 ore eravamo solo a Bologna. File, code, il ritmo era quello di una passeggiata. Ma alla fine abbiamo raggiunto la meta giusto in tempo per il grande evento. L’inaugurazione del nostro abbonamento (la prima partita in casa non eravamo presenti perché ancora in vacanza!).

WhatsApp Image 2017-09-18 at 12.51.57

Per parcheggiare ci sono più possibilità. Ci si può organizzare con un parcheggio a pagamento (costa circa 15€ e dipende dalle partite) oppure con i parcheggi gratuiti, presenti sia nell’area dello shopping center area12, sia nella zona intorno allo stadio, basta aver voglia di camminare un po’. In alternativa ci sono dei filobus che portano proprio davanti all’entrata dello stadio. L’Allianz stadium é uno spettacolo. Dagli spalti si riesce a sentire l’odore dell’erba. E’ uno stadio all’inglese, i tifosi non sono in gabbia. La partita è stata super, il clima da stadio a me fa impazzire.
90 minuti che passano in un attimo. La pioggia. I gol. La gente che sorride.
Partita finita, e si esce soddisfatti. Pizza veloce, visto il diluvio, e poi a nanna.

WhatsApp Image 2017-09-18 at 12.51.58

La domenica il tempo é dalla nostra parte. Nonostante le basse temperature il sole splende! E allora decidiamo di goderci lo spettacolo di Torino dall’alto. Raggiungiamo il monte dei cappuccini pronti per la magnifica vista. Noi lo abbiamo raggiunto in macchina ma si può anche organizzare una passeggiata. A piedi dal centro sono circa 30 minuti, un po’ in salita ma alla portata anche dei più piccoli. In tantissimi hanno raggiunto il posto in bicicletta!


La vista é magnifica, il sole rende tutto ancor più magico.

La mole, i palazzi, l’Allianz Stadium. Complice il cielo sereno la vista si estende fino alle montagne. Uno spettacolo. Da qui si accede anche alla chiesa di Santa Maria al monte, una chiesetta molto carina.

WhatsApp Image 2017-09-18 at 12.52.06 (1)

 

Inoltre vi è la sede degli alpini con alcuni dei resti dei decori utilizzati per le olimpiadi invernali del 2006.

Una volta saziati gli occhi è ora di saziare il pancino. Abbiamo parcheggiato proprio vicino al centro. Essendo presto non abbiamo fatto fatica a trovare un posticino per la macchina. Il parcheggio è a pagamento solo nei giorni lavorativi. Colazione super non sapendo cosa faremo per pranzo. Siamo stati al Tabata, che è un piccolo locale che si trova proprio sotto alla mole. Noi abbiamo fatto una colazione americana, anche se non era azzeccata con il posto! Buona. E abbondante.

Dalla mole percorrendo Via Po, sempre suggestiva con tutti i bar antichi, siamo arrivati a piazza castello. Da qui ogni via è una scoperta. Palazzi d’epoca, storia e shopping!
A me piace tantissimo.
A Torino andiamo molto spesso, e quindi questa volta abbiamo saltato musei e la salita sulla mole perché li abbiamo visti da poco.
Presto però farò un bel post su cosa non si può perdere a Torino.


In centro, complice un regalo da fare, ci imbattiamo in una cioccolateria nascosta nelle vie secondarie. E’ la cioccolataia di guido castagna e si trova in via Maria Vittoria 27. Sembra una boutique. I cioccolatini bellissimi ma soprattutto buonissimi. E mi piange il cuore per non aver provato le torte gelato. E così usciamo con tre buste di dolci ricordi. Cremini e tartufi. Classici e speziati. Squisiti.


Lasciamo il centro per dirigerci di nuovo all’Allianz Stadium e fare un giretto nel negozio della Juventus. Era programmato per ieri ma visto la fila non abbiamo fatto in tempo. E Signo non poteva resistere senza la sua maglia della nuova stagione.
WhatsApp Image 2017-09-18 at 12.52.00E’ il momento di un pranzetto veloce al sushi all’interno dell’area12. Fortuna la colazione super perché la qualità é stata pessima. E via che si parte per tornare a casa. Verso le 6 un piccolo peccato di gola ci tenta. E così all’Eatitaly ci concediamo una cheasecake e una sacher insieme a due caffè. Buonissime. Anche se l’autogrill  è davvero caro.

 

 

 

 

Il viaggio di ritorno è stato velocissimo. Poco traffico, bel tempo e tranquillità.
Voi l’avete vista? Vi ha fatto innamorare?
Presto un nuovo post con tutte le cose da non perdere a Torino per delle giornate indimenticabili, e Giovedì primo post “un luogo nel piatto!“. Cosa preparerò?

Ele

Lascia un commento