Il nostro SI..ngapore

Ciao viaggiatori,

molto spesso parliamo dei viaggi del cuore, e nonostante secondo noi ogni viaggio nasce in un momento speciale e resterà sempre nei nostri cuori, quello a Singapore è stato davvero unico.

Il nostro itinerario ve lo abbiamo già raccontato in questo post, ma abbiamo tralasciato un dettaglio non da poco…il nostro Si a Singapore.

Andiamo con ordine. Partenza il 24 Dicembre da Bologna..Signo ha dentro al suo zaino la scatolina con l’anello. Arriviamo ai controlli. Passo prima io, e come sono solita fare fisso il monitor dei controlli. E così Signo pensa che io abbia già scoperto il suo piano. Ma no, non sono così sveglia. Non contenti, i poliziotti gli fanno aprire tutto il bagaglio a mano, e per lui è la fine. Ma io con la mia testa tra le nuvole non mi accorgo di nulla! Arriviamo a Singapore e passiamo i primi due giorni a goderci la città. Ovviamente Signo gira con l’anello nello zaino per tutto il tempo. Ansia?!?

Il 26 Dicembre è l’ultimo giorno a Singapore,  il 27 siamo partiti alla scoperta della giungla Malese, e soggiorniamo al Marina Bay. Camera gigante con vista sui giardini, uno spettacolo.

  1. Nel pomeriggio decidiamo di goderci la piscina e la sua vista spettacolare, e Signo, con mio disappunto, si porta dietro tutto lo zaino dell’attrezzatura fotografica. La piscina è davvero spettacolare e la vista unica. Il pomeriggio passa in fretta, e decidiamo di ordinare una Piña colada, che non arriva mai. Finalmente, dopo quasi 1 ora e un Signo stranamente agitato, arriva la nostra ordinazione dentro ad una simpatica ananas.

Signo mi propone di andare a fare una foto in piscina con il nostro cocktail e Singapore sullo sfondo.. e quando mai si rifiuta una foto! Entro in piscina tutta convinta, arrivo a bordo vasca e mi giro verso di lui pronta per scattare. Ma no, lui non vuole farmi la foto come dico io, e quindi io inizio a blaterare, ma alla fine mi convinco e mi giro di spalle. E proprio in quel momento, mi sento abbracciare da dietro, vedo spuntare una scatolina aperta, e sento sussurrare al mio orecchio quelle parole che non servivano perchè con la testa era già partito un Si,Si,Si.

Due ragazzi, che si sono accorti di quello che ci stava accadendo, ci hanno anche fatto un video, che resterà per noi un dolce ricordo.

Ma la vera domanda è: Quando ha tirato fuori l’anello dallo zaino? Beh per me resta un mistero!

La sera per festeggiare siamo andati a cena in un ristorante dell’hotel e gli ho fatto preparare un dolce con scritto “Yes”, per rendere chiaro il messaggio.

In quell’occasione abbiamo scattato la nostra foto preferita.

E così, a Maggio realizzeremo un altro sogno.

Stiamo anche partecipando al contest #ViaColVelo, e se vi va di votarci vi lascio il link qui.

E il vostro viaggio del cuore qual’è viaggiatori?

A presto,

Ele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close